Giacomo Filippini – La sostenibile leggerezza del ferro – 8/25 giugno 2013

GIACOMO FILIPPINI
 LA SOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL FERRO

inaugurazione sabato 8 giugno
presenta Vera Scotti

Via Roma 38, 31033 Castelfranco Veneto TV
info: tel 348 0302605

 

Quando il ferro diventa aria, vento, acqua…  Giacomo Filippini, poliedrico artista bresciano che espone presso la Galleria Castellano ArteContemporanea di Castelfranco Veneto da sabato 8 a martedì 25 giugno.

Figlio d’arte, ma con un suo peculiare percorso di ricerca artistica, è conosciuto internazionalmente soprattutto per i suoi originali lavori in ferro, presenti in numerosi spazi pubblici e privati.
 La mostra è un percorso attraverso un materiale da sempre simbolo di freddezza e rigidità, che rivive in nuove forme,  eteree contrapposizioni. Ecco che così il ferro diventa docile, fatto duttile prima dall’idea, poi dalle mani e dal mestiere dell’artista. Così prendono vita – come omaggio alla natura – farfalle e pesci che accompagnano i visitatori in un percorso di scoperta di sculture che sembrano librarsi nell’aria, sventolare nel vento, dirigersi verso orizzonti lontani e fantastici. Una lavorazione del materiale particolarissima che lo rende addirittura leggiadro e delicato.
 Giacomo Filippini ha letteralmente respirato arte fin dalla più tenera età, quando da un punto di vista privilegiato – lo studio della madre Giuliana Geronazzo – assimilava sia la sensibilità, sia le tecniche artistiche, sia l’afflato degli artisti che hanno segnato la recente storia dell’arte contemporanea bresciana. Crescendo sperimenta tecniche come la ceramica e la raku, fino ad approdare al materiale d’elezione: il “freddo” ferro che per essere plasmato deve prima passare attraverso il fuoco. Energia che dapprima, l’artista la trasmetteva  e immagazzinava nel vetro abbinato al metallo, antitesi fra fragilità e durezza, poi sublimata nelle forme esclusivamente di ferro che saranno la via artistica d’elezione di Giacomo e il nucleo della mostra castellana.

Filippini ha al suo attivo numerose esposizioni e performance sia presso le più prestigiose sedi espositive della sua città (Palazzo Martinengo, Musei Mazzucchelli, Museo Mille Miglia), sia in altre città e nazioni anche oltre oceano.  Dall’8 giugno approda a Castelfranco, invitato dalla Galleria Castellano, subito dopo essere stato fra i protagonisti della Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Brescia. La mostra, che sarà presentata da Vera Scotti sarà aperta fino al 25 giugno con i seguenti orari: martedì-sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19,30. Ingresso libero.