Enrico Minato

Home Enrico Minato

Enrico Minato,  Fonte (TV) 1960. Vive a Crespano del Grappa (TV).

Ha frequentato l’Istituto d’Arte di Nove indirizzo ceramica. Nel 1979 s’iscrive all’Accademia di Belle Arti di Venezia, diplomandosi in pittura con i maestri Zotti e Finzi. Qui sperimenta le sue attitudini con la Land Art e l’Arte Concettuale focalizzando poi l’attenzione sulla parola. Fin dalle prime esperienze si avvale delle performances come strumento per un coinvolgimento più diretto con il pubblico.

Poeta visivo e performer Enrico Minato lavora dai primissimi anni ottanta, concentrandosi soprattutto sulla parola. La sua ricerca ha come oggetto il pensiero coltivato attraverso la parola e il suo valore simbolico, in rapporto alle cose che essa rappresenta, va alle radici stesse della comunicazione e ci induce alla riflessione sul valore della conoscenza che nel pensiero è potenzialmente racchiusa.

Con il suo lavoro ha sperimentato tutte le tecniche artistiche, con una costante preferenza per il libro – oggetto,

per le installazioni, per la performance, per il multiplo, per il video; tuttavia se varie sono le modalità pratiche delle forme espressive, quattro sono gli ambiti in cui con ostinata perseveranza si è esercitata la sua capacità creativa:

1) l’uso del codice verbale come mezzo essenziale della comunicazione visiva,

2) l’attenzione alle situazioni sociopolitiche della realtà,

3) l’ironia come strumento di presa di coscienza della propria e altrui condizione,

4) la ferrea convinzione della perfezione formale ottenuta solo con la manualità dell’artista stesso.

Tanto la potenzialità comunicativa, quanto il potere evocativo della parola sono oggetto costante nella sua ricerca. Minato è capace di attraversare lo spazio delle emozioni con ironia o con estrema serietà, fino a saper toccare la soglia del dolore…l’emozione è punto di arrivo e punto di partenza del suo percorso di ricerca, l’emozione è motore della conoscenza e a sua volta riconduce la conoscenza al suo valore più alto.