Giovanni Casellato

Home Giovanni Casellato

(1968  Thiene Vicenza)

Vive a Maser – Treviso

Nel ’97 si laurea in architettura presso lo IUAV di Venezia.

Da diversi anni ormai si occupa di scultura e design, progetta e realizza interni, complementi d’arredo ad elementi architettonici e  scenografie teatrali.

Dal 1999 sono innumerevoli le mostre, e le installazioni, in diverse città italiane ed estere.

Dal ’99 al ‘02 è presente al Salone Internazionale del mobile di Milano (Salone Satellite); nel 2000 espone con Ingo Maurer a Monaco.

Nel 2001 personale a Milano, presso lo spazio espositivo Martino Midali e nello stesso anno è presente anche a Pitti Casa a Firenze e alla fiera di Padova.

Dal 2002 al 2005 è invitato alla fiera Abitare il tempo di  Verona.

Dal 2003 personale presso il Palazzo dei Trecento –Tv, presso la galleria Tecnogotica di Asolo, galleria Spiazzi VE, galleria Padua Art Gallery PD, e Palazzo Foscaro a Oderzo.

Nel 2008 è all’ 11°Biennale Internazionale di Architettura di Venezia e partecipa all’esposizione del progetto per un Giardino Italiano in Cina;

Nel 2010 partecipa all’Arte Fiera di Bergamo e al MUST Artour-o di Firenze.

 

Predilige il ferro nero non decapato come materiale da cui partire per i suoi lavori. Lavora meticolosamente sulla linea e sulla finitura.

La sua ricerca lo porta a studiare una scultura legata all’uomo. Un simbolo positivo, lontano dalla quotidianità, lontano dallo stress e dalle ansie di tutti i giorni. Un oggetto che dia serenità alla vista e che trasmetta armonia nel suo ruotare. Un oggetto che ci faccia “danzare” anche con il cuore. Ecco quindi, il Danzatore di Sufi.