Mazzocca&Pony – Visibile e Invisibile, 27 agosto / 24 settembre 2011

Visibile e Invisibile - Mazzocca&Pony

Dal 27 agosto al 24 settembre 2011 presso Castellano Arte Contemporanea.

Visibile e Invisibile, ovvero il daimon tutto socratico di un’artista: Mazzocca&Pony.
Il nome d’arte scelto da Luigina Mazzocca è anch’esso indizio e sintesi di un’ incessante ricerca artistica e interiore. Una caccia continua all’essenza o sostanza delle cose che, in questa mostra di oltre cento opere, raggiunge un punto di approdo, ma in quanto approdo altro non è che tappa per un nuovo viaggio all’interno di se stessa.
L’artista afferma che: “la sorgente di acqua viva, indispensabile per la purificazione e quindi per una vita migliore si trova nello strato invisibile di ogni persona”.
Per questo parte dalla “buccia” e la elimina strato dopo strato.
I capi di vestiario reali, immagine esterna e status simbol di ognuno, vengono sublimati in tanti simulacri di un ex “essere fisico”. Passo dopo passo, il capo d’abbigliamento diventa in un primo momento rigido e pietrificato per sempre, in seguito, via via, si fa meno reale, diventa disegno, fotografia, incisione, intreccio metallico, carta, ammasso di fiori (alcuni dei quali si radicano in antichi tronchi, figli della Dea Gaia) per poi giungere infine ad essere solo aria, o ombra, o luce.
Mazzocca&Pony parte quindi dalla materia e dalla vanità (gli abiti-specchio incisi) per cercare di raggiungere l’essenza vera in ognuno di noi.
Entrare, sostare fra le opere visibili e soprattutto fra quelle invisibili, stimola il ripercorrere a ritroso anche della nostra storia, alla ricerca del proprio daimon che incessantemente ci spingerebbe verso il bello, verso la scoperta e quindi la Conoscenza dell’essenziale.

Beppe Castellano