Personale di Luigina Mazzocca
1 settembre – 30 ottobre 2009

Ritratti sotto la stessa luce.
Artista poliedrica e in continua ricerca, Luigina Mazzocca torna all’antica passione per i ritratti. Tutti, rigorosamente, nella sua tecnica prediletta: l’affresco su tela. Dai “grandi della terra” del G8 svoltosi a luglio a l’Aquila (Da Barak Obama, giù giù fino all’ospitante Berlusconi), a liberi professionisti, dai politici locali come Gianfranco Galan, ad imprenditori famosi come “Mister 3%: Ennio Doris di Banca Mediolanum; dagli operai o dai pastori abruzzesi, ai poeti, ai grandi scrittori “sotto scorta” come Roberto Saviano, autore di “Gomorra” minacciato di morte dalla Camorra. Proprio l’immagine quest’ultimo, così come quella del Presidente del Consiglio, ha una particolarità: è racchiusa in una teca di plexigas, con mani in rilievo che spingono fuori, quasi a voler liberarsi della propria prigionia. Paradigma e allegoria della continua ricerca di ogni essere umano di uscire dalla propria condizione che… imprigiona, anche e soprattutto se sei potente e famoso. Ma tutti, dai personaggi più noti al grande pubblico, ai “vicini della porta accanto”, hanno la stessa “grandezza”. Sia come misure del quadro, sia per il fatto di essere diventati – a volte inconsapevoli – modelli d’umanità da cui l’artista cerca di “estrarre” luci ed ombre. Tutti 40×50, tutti con sfondo materico e rigorosamente bianco, tutti con la stessa “luce”. Tutti uguali, insomma, ma tutti “ugualmente” diversi.
Alcuni dei ritratti, che verranno esposti dal1 al 30 settembre, saranno realizzati “freschi freschi” (è il caso di dirlo, vista la tecnica) in diretta nella stessa Galleria, a partire dal mese di agosto. A differenza infatti, dalle altre esposizioni, non ci sarà inaugurazione ma brindisi finale sabato 26 settembre ore 18 , presso Galleria Art&Media di Castelfranco Veneto. Info 3480302605.
Catalogo a distribuzione gratuita.